Month: July 2015

Giuseppe Ferrara su “Alfabeto dell’invisibile”

Così viaggiare e visitare per 20 anni lingue e luoghi ha “soltanto” permesso di scoprire che ciò che è scomparso, in realtà, si nascondeva qui nel luogo che non è mai stato veramente visitato ma solo sgranato come un rosario; nel luogo dove è stato messo tutto a soqquadro ma non è stato mai riordinato.