Category: Scritti critici

Caterina Tritto

Caterina Tritto “Esistere è compromettersi” “La poesia è prima di noi sostanza / e dal suo corpo immortale / posso creare tutto, / il reale e l’immaginario”. Poesia come corpo che viene […]

Stefanini Mariarita

Mariarita Stefanini “se hanno senso le parole come i muri” “devo farmi terra”, scrive Mariarita Stefanini nel bell’inedito proposto in coda a questa selezione, per poi esortare il tu, sempre presente in queste […]

Anila Resuli

Anila Resuli “profonda la lingua scava il non detto” “tutto ha volto qui e tutto ha bocca”, tutto è animato nella poesia di Anila Resuli, l’aria pulsa, ogni cosa guarda, osserva, respira, […]

Massimo Morasso

 Giusto sul bordo delle cose  Sulla poesia di Massimo Morasso[1]. 1.) La svolta decisiva del linguaggio Nell’annuario manacordiano 2004, Mauro Ferrari scrive che Massimo Morasso è «portatore di un linguaggio depurato senza pari, […]

Simone Molinaroli

Simone Molinaroli “noi siamo la dolorosa assunzione della verità” “Un giorno forse, come i sassi / non sapremo più le parole”, scrive Molinaroli, “ed estranea per noi sarà la verità”. Poesia dunque […]

Daniele Mencarelli

Daniele Mencarelli “Se valgono questi versi una preghiera” È in uscita per Marietti un libro che finalmente ci ripropone le poesie di bambino gesù. Ospedale pediatrico di Daniele Mencarelli, un libro che ho letto […]

Francesca Matteoni

Francesca Matteoni “mi cresce dentro il nudo dei tramonti” “Spingendo nelle lame le parole / unirmi il sangue al sangue di altri uguale”. Questi bei versi di Francesca Matteoni sintetizzano il movimento […]

Lorenzo Mari

Lorenzo Mari “non abbiamo più caverne per ripararci” Quella di Lorenzo Mari è una poesia che descrive, ora con durezza, ora con lirismo, ora con ironia la realtà, senza pretesa di spiegare […]

Simone Lago

Simone Lago “Qui non c’è spazio per credersi altrove”  “Il nuovo dizionario ideologico prevede delle tavole”, scrive Simone Lago in “Chi ci ha dato la parola”, “liquide, illustrazioni poco chiare / ché […]

Marco Giovenale

Marco Giovenale “Passo sulla cenere di un fuoco, affondato”  Una delle caratteristiche che mi colpiscono nella poesia di Marco Giovenale è la capacità combinatoria con cui riesce a sfruttare parole “semplici”, termini […]