Category: Scritti critici

Matteo Fantuzzi

Matteo Fantuzzi oppure un insistente insinuazione del ricordo Se per Fabiano Alborghetti ho parlato di una poesia corale, in cui tante voci arrivano a confluire, pur mantenendo la propria individualità, per la […]

Simone Cattaneo

Simone Cattaneo frontiere avide di dubbi latitanti “Stropicciata e senza nervi faticavi a contare / quante dita delle mani servono per sollevare / una tazza di caffè. È stato piacevole guardarti. / […]

Maria Grazia Calandrone

Maria Grazia Calandrone Non sia esposto il segreto che brucia  nell’urna del cuore La poesia di Maria Grazia Calandrone possiede una grande forza “primordiale”, generata dall’incontro tra la potenza visionaria che rielabora […]

Corrado Benigni

Corrado Benigni Ferma nelle mani l’attimo della luce Nel titolo della prima raccolta di Corrado Benigni, Alfabeto di cenere, sono racchiusi molti dei temi della sua poesia, che rappresenta – o insegue – […]

Massimo Baldi

Massimo Baldi il qualcosa nascosto che si perde “Il qualcosa nascosto che si perde / il patto segreto del viaggio”, sembra essere questo il fine descrittivo della poesia di Massimo Baldi: scrutare […]

Luca Ariano

Luca Ariano In quelle case battute dall’alito delle stagioni “Sorrisi di circostanza si sono spenti”, scrive Ariano, “come le stagioni, come i portici / macchiati di pioggia”. È così che ogni volta […]

Fabiano Alborghetti

Fabiano Alborghetti Ritornare col sorriso alla recita serale Fabiano Alborghetti è un poeta che riesce a trattare temi molto difficili, temi sociali delicati, senza mai scivolare nell’ipocrisia o nella banalità, né indugiare […]